CHIARA LUCE EDIZIONI - 56040, POMAIA, PISA - Telefono e Fax: 050/685690 - Email: chiaraluce.due@tiscali.it

Chiara Luce Edizioni

Rettangolo arrotondato: Rettangolo arrotondato:  
Rettangolo arrotondato: Rettangolo arrotondato:

Tratto dai nostri libri:

Menu

Vetrina

Manuali

La morte e il sentiero

Ghesce Nawang Darghie

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pag. 58

La morte, soprattutto in occidente, è un fatto doloroso da tener nascosto, a cui è meglio non pensare. In oriente invece la morte è più vicina alla vita di ogni giorno e la sua consapevolezza aiuta a vivere in modo migliore, dando il giusto valore alle cose del mondo. Secondo la tradizione tibetana, la meditazione sulla morte è uno dei principali antidoti al mondo fenomenico intriso di sofferenza e problemi. Qui vengono esposti i vantaggi del meditare sulla morte e gli svantaggi del non farlo, secondo l'insegnamento dei sutra; vi è anche un breve accenno alla meditazione del 'prendere i tre corpi come il sentiero', secondo il veicolo tantrico.

 

INDICE

Riflessioni sulla morte

Introduzione

1 - Sei svantaggi del non meditare sulla morte

2 - Sei vantaggi del meditare sulla morte

3 - Come meditare sulla morte

4 - La trasferenza della coscienza (PO.UA)

5 - Domande e risposte

L'essenza dell'esortazione al ricordo dell'impermanenza